mercoledì 4 aprile 2012

Feria

Arles è stata la prima corrida, otto stagioni fa.
Da allora tutto è cambaito, tutto.
Arles è quel profumo di primavera che senti qua nella bassa padana e che ti esplode come una madeleine facendoti vibrare le carni e i pensieri, Arles è quel cartello sull'autostrada, un cartello marrone con un toro nero e capisci che l'inverno è finito davvero e finalmente si riprende a vivere. E' quelle persiane di tutti i colori dell'arcobaleno che danno luce e vita alle case addormentate, è quelle stradine in ombra e silenziose che si arrampicano fino su, fino all'arena.
E' quell'arena maestosa e unica, è quella corsa senza picadores del venerdì mattina , che si sarà in duecento e si ritrovano facce amiche, e ci si scambiano abbracci e croissant. E' quei pomeriggi a sonnecchiare vinti dal rosé, in attesa che passi la banda sotto la finestra e che sia l'ora di andare alla corrida. E' quella pazzesca e minuscola bottega di libri sui tori e sul flamenco, è la salve rociera della mezzanotte, il riso e la carne di toro, i bicchieri di pastis e i churros salvifici.
Arles è quelle corna che escono dal nero del toril, le prime dell'anno, è quella sabbia che crepita sotto gli zoccoli, è quell'odore di sigaro e spezie e Provenza che senti solo qui.
Arles è quelle serate infinite a festeggiare e celebrare la vita dopo aver omaggiato la morte, è quella piazza dove è bello sedersi ai tavolini del bar, ordinare un bicchiere e semplicemente stare bene. Arles è la frivolezza di Paquito Chocolatero e l'imperituro ricordo di Clavel Blanco, Arles è la tienta del lunedì con salame e vino rosso, Arles è i cavalli dei picadores che passeggiano per le vie attorno all'arena, Arles è ogni momento passato con gli amici, ogni momento che è difficile dimenticare.
Arles è la rinascita, è la vita, è i tori, è la festa.



8 commenti:

El Pana ha detto...

Arles è la milfona dell'affliche ...

Anonimo ha detto...

e noi ci saremo.........
michele e fiore

Rik ha detto...

Presente pure noi...riki e balba

Rik ha detto...

Presente pure noi...riki e balba

Anonimo ha detto...

E` la prima volta e non mi conoscete ancora, ma ci saro' anch' io. Carlo da Caravaggio

Balba ha detto...

favolosa descrizione, e ci sarò.

ferriko ha detto...

ci sono anche se non ce la faccio quasi più

ferriko ha detto...

ci sono anche se non ce la faccio quasi più:-)