lunedì 16 marzo 2009

Superfundi




Sabato è stato presentato in veste ufficiale il programma della Feria del Toro di Vic Fezensac.
I nomi dei tori già si conoscevano, ora sono noti anche quelli degli uomini: poche sorprese e un paio di buone notizie.
Nessun colpo di scena, ovviamente: qua arrivano solo gli specialisti delle ganaderias dure, gente abituata a combattere e a non abbassare la guardia, votata più al santo protettore che alla musa ispiratrice.
Al di là della gioia personale di rivedere all'opera Rafaelillo e Luis Bolivar, la feria è imperniata su due nomi che, soli, calcheranno due volte la sabbia del ruedo francese: El Fundi e Sergio Aguilar.

Aguilar ha lasciato il segno l'anno scorso di là delle Alpi con passaggi molto convincenti, quando non addirittura molto buoni, nei posti più difficili: se lo ricordano a Vic per le tre vueltas con gli Escolar Gil, o a Bayonne imperturbabile davanti a dei Palha usciti da un manuale della fauna preistorica, e molto buona fu la prova durante la corrida concorso settembrina di Arles.
Chi l'ha visto racconta di una calma serafica pure di fronte ad animali selvaggi ed armati come se ne vedono in Francia, e del suo tentativo di coniugare grandezza e battaglia.
Sarà l'occasione, per noi, di conoscerlo anche davanti al toro e non solo attraverso i racconti degli aficionados o della stampa.

Due corride pure per El Fundi, rimasto inspiegabilmente fuori dal programma di Arles ma che a Vic troverà quell'aficion transalpina riconoscente e che lo ama particolarmente.
Qualcuno ha storto il naso per la doppia presenza imputando all'impresa una scarsa fantasia nella confezione del cartel: personalmente sono solo felice di vedere due volte un torero che ha il mestiere e l'onestà necessarie ad affrontare di questi tori piuttosto che, nel nome della presunta superiorità della varietà delle terne, correre il rischio di doversi sorbire le prove di chi non è ancora preparato per prendere tori con questa casta.

Fin qua tutto bene, con un programma del genere quella di Vic si candida ad essere una delle ferie più interessanti dell'intera stagione: chapeau.

Ma c'è un ma, una nota dolente con cui chiudiamo questo articolo: certo ci rendiamo conto che sia più che altro un dettaglio, e che nel caso specifico la forma non sia fortunatamente anche sostanza.
C'è che il titolo del post, ahimé, non si riferisce alle soprannaturali doti di un El Fundi che si produrrà due volte in una delle piazze più difficili del circuito taurino, un supereroe della corrida con tanto di mantello e poteri speciali.
E' torero abituato a fronteggiare animali selvaggi e indomiti, e pure farlo in più riprese in uno stesso ciclo.
Superfundi è invece la più logica ispirazione che l'affiche della feria produce: la si può vedere in questa pagina di un blog aficionado (non abbiamo ancora trovato un'immagine ufficiale, forse per un rigurgito di pudore dell'impresa), e il meno che si possa dire è che è assurdamente ridicola e di una bruttezza agghiacciante.
Ora, capiamo la tensione a rinnovare l'estetica collegata alla tauromachia e a seguire i flussi delle correnti artistiche, capiamo il tentativo delle imprese di rinnovare, ma non è del tutto obbligatorio approvare e presentare dei cartelloni che fanno schifo.
Attenzione alle banderillas.


Vic Fezensac, Feria del Toro 2009

Sabato 30 maggio
11h - Novillada de FLOR DE JARA (prima Bucaré)
Juan Luis RODRIGUEZ - Juan Carlos REY - Thomas Joubert TOMASITO d’Arles

18h - Corrida de ESCOLAR GIL
Rafael Rubio RAFAELILLO - Sergio AGUILAR – David MORA

Domenica 31 maggio
11H - Corrida Concours
MIURA – PALHA - VICTORINO MARTIN – CEBADA GAGO – ESCOLAR GIL - FUENTE YMBRO
José Pedro Prados EL FUNDI - Javier VALVERDE – Luis BOLIVAR

18 H CORRIDA DE FIDEL SAN ROMAN origine Guardiola Dominguez
Diego URDIALES – Julien LESCARRET – Alberto AGUILAR

Lunedì 1° giugno
17h Corrida de LA QUINTA
Luis Francisco ESPLÁ – EL FUNDI - Sergio AGUILAR



(nell'immagine uno dei bozzetti per l'affiche della feria, poi scartato)

3 commenti:

L.L. ha detto...

il ne te reste plus qu'a trouver les super méchants....

sinon bien trouvé....

Anonimo ha detto...

originale l'idea di mettere le banderillas sulle chiappe del toro...
a parte la locandina che si commenta da sola, credo che a vic ne vedremo delle belle!

Anonimo ha detto...

A me il cartel piace